Do It Yourself
  • 3 motivi per cui c'è una carenza di legname

    L'offerta di legname negli Stati Uniti si sta restringendo verso l'inverno. Ecco perché.

    Problemi della catena di approvvigionamento hanno causato carenze di prodotti e merci in tutto il mondo dall'inizio della pandemia di coronavirus. Tuttavia, nell'ultimo anno e mezzo pochissime materie prime hanno avuto un giro sulle montagne russe tanto quanto il legname. Il legname è stato scarso per gran parte del 2020 e del 2021, portando i prezzi a livelli storici, prima di stabilizzarsi la scorsa estate quando l'offerta ha finalmente raggiunto la domanda. L'offerta di legname sta iniziando a restringersi ancora una volta e di conseguenza i prezzi tendono al rialzo. Ecco i tre principali fattori che attualmente limitano l'offerta di legname negli Stati Uniti.

    Incendi boschivi

    L'anno passato è stato brutale per le foreste canadesi, in particolare nella Columbia Britannica, dove centinaia di incendi boschivi infuriato durante l'estate. Questa è stata una notizia particolarmente negativa per la fornitura di legname in Nord America, poiché tre dei sei maggiori produttori di legname del continente si trovano nella Columbia Britannica. Gli incendi hanno soffocato in modo significativo la produzione di legname in tutta la provincia. Un importante produttore di legname, Canfor, è stato costretto a ridurre la produzione di circa 115 milioni di piedi di tavola di legname a causa degli incendi.

    "Gli incendi che bruciano nel Canada occidentale hanno un impatto significativo sulla catena di approvvigionamento e sulla nostra capacità di trasportare il prodotto sul mercato", disse Stephen Mackie, vicepresidente esecutivo delle operazioni nordamericane di Canfor. "Di conseguenza, stiamo implementando riduzioni della produzione a breve termine nelle nostre segherie canadesi a partire dal 26 luglio".

    Gli incendi non stanno solo incidendo sulla produzione di legname canadese. Anche l'intero Pacifico nord-occidentale, inclusi Oregon e Washington, ha visto vaste aree colpite da incendi per la maggior parte dell'estate. Entro agosto Il 15 gennaio 2021, più di un milione di acri di terra tra Washington e Oregon erano in fiamme.

    Guardando indietro di nuovo al 2020 ed è piuttosto sorprendente vedere a che punto eravamo il 15 agosto 2020 15 agosto 2021.

    2020 — 37 incendi (52.543 acri) ↗️ 2021 — 77 incendi (1.053.936 acri).

    🔥Blog NWCC: https://t.co/5gEciPMiTVpic.twitter.com/3tZfPzfkjV

    — Centro di coordinamento interagenzia nordoccidentale (@NWCCInfo) 15 agosto 2021

    Produzione di segheria

    Gli incendi non sono stati l'unico fattore che ha limitato la produzione di segherie nel 2021. Mentre le segherie nel nord-ovest si contendevano gli incendi, le fabbriche degli Stati Uniti meridionali avevano un problema logistico completamente diverso da affrontare: la carenza di manodopera. Le segherie hanno avuto difficoltà a convincere i lavoratori a tornare sulla scia della pandemia. Ironia della sorte, i prezzi elevati del legname e i profitti aggiuntivi che ne derivano hanno messo le segherie in una posizione difficile.

    "La domanda di legno è esplosa e ha fatto aumentare vertiginosamente i prezzi del legname e i margini di profitto delle segherie", Henry Spelter, partner di Forest Economic Advisers ha detto al Washington Post. “Per trarre vantaggio da questi mercati rari e straordinariamente favorevoli, le industrie produttrici hanno dovuto accumulare abbastanza denaro per far sì che la loro gente tornasse al lavoro ne valesse la pena”.

    Per sfruttare l'attuale domanda di legname, le segherie hanno bisogno di lavoratori. Questo semplice fatto dà ai lavoratori la possibilità di chiedere aumenti salariali prima di tornare al lavoro. Fino a quando questo stallo non sarà risolto, la produzione di legname sarà ostacolata.

    Domanda continua di alloggi

    La ragione principale dell'elevata domanda di legname è la domanda senza precedenti di alloggi negli Stati Uniti. Le persone vogliono comprare nuove case e le nuove case richiedono legname (e molto). Sfortunatamente, la carenza di alloggi è qualcosa che gli esperti prevedono che non scomparirà presto.

    "Di tutte le carenze che affliggono l'economia degli Stati Uniti, la carenza di alloggi potrebbe durare più a lungo", i ricercatori di Goldman Sachs scritto in un recente rapporto.

    Secondo il Wall Street Journal, il mercato immobiliare degli Stati Uniti è di poco meno di quattro milioni di case unifamiliari a corto di ciò di cui ha bisogno per soddisfare l'attuale livello di domanda abitativa. Fintanto che la massiccia domanda di alloggi (e a condizione che le attuali tecniche di costruzione non lo facciano) cambiare drasticamente) esiste una domanda altrettanto elevata di legname. A meno che non vengano risolti i problemi che causano i vincoli di approvvigionamento, sarà difficile per l'offerta di legname recuperare presto la domanda.

    Video popolari

instagram viewer anon